Musei

La Palazzina Uzzielli

La Palazzina Uzzielli si può considerare una naturale continuazione del Museo Leonardiano, dove al primo piano ospita la biglietteria e il bookshop oltre a due nuove sezioni espositive, inaugurate grazie ad un contributo della Regione Toscana.

La prima sezione è dedicata alle macchine da cantiere, in particolare è documentata la rielaborazione di Leonardo dei progetti delle macchine da cantiere di Filippo Brunelleschi, utilizzate per la costruzione della cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze.

La seconda sezione è dedicata alla tecnologia tessile con I progetti di Leonardo circa la meccanizzazione della manifattura tessile in base alla tecnologia dell'epoca.

Le sale espongono anche alcuni modelli corredati da una storia per immagini tratte da manoscritti e dipinti dell'epoca, corredate da ricostruzioni digitali animate che illustrano il funzionamento delle macchine.

Il secondo piano è dedicato ad esposizioni temporanee e dispone di una ampia sala didattica per lo svolgimento di programmi educativi rivolte agli studenti delle scuole e alle università.

Museo Ideale di Leonardo da Vinci

museoidealeleonardo
Museo Ideale di Leonardo da Vinci
Il Museo Ideale di Leonardo Da Vinci è situato in Via Montalbano, dove in antichità si trovavano le antiche cantine del Castello dei Conti Guidi, proprio di fronte al luogo dove era situato il mulino del comune.

Si tratta di un museo privato fondato da studiosi e artisti con il patrocinio di Regione Toscana , Provincia e APT di Firenze e Comune di Vinci, e l'egida dell'Armand Hammer Center for Leonardo Studies dell' Università di California a Los Angeles.

Fu riconosciuto di interesse pubblico ed inaugurato nel 1993. Il percorso del Museo Ideale, collocato in una galleria di 500 metri quadri, si articola attraverso 128 temi sulla vita e le opere di Leonardo artista, scienziato, inventore e designer, documentata con pezzi originali antichi (dipinti di bottega leonardiana, come la "Madonna delle Minime" e la "Maddalena", alcuni strumenti e rare incisioni), oltre 60 modelli ricostruiti dai progetti di Leonardo (alcuni di essi funzionanti), ed una selezione tra 10.000 reperti, tra cui cimeli d'epoca e due autografi di Duchamp.

Il Museo Ideale, è una tappa fondamentale per coloro che trascorrono una vacanza in Toscana e vogliano conoscere più da vicino il Genio di Leonardo, ed approfondire le proprie conoscenze, considerato che il museo presenta sempre delle nuove acquisizioni e interpretazioni.

Il presidente della repubblica Italiana Giorgio Napolitano definisce così il Museo Ideale: "questo museo rappresenta un'esperienza unica in Europa, che onora il genio di Leonardo in uno spazio dove arte, natura e scienza si fondono con forti significati poetici, simbolici ed estetici e sottolineano l'universalità e al molteplicità degli interessi di Leonardo, come invito alla pace e al dialogo fra culture diverse ".

a-itinerari_turistici
Itinerario - Le Terre del Rinascimento
Il Museo Ideale di Lenardo Da Vinci si trova sull'itinerario turistico "Le Terre del Rinascimento" che si snoda a nord del Fiume Arno dai monti del Montalbano al Padule di Fucecchio per portarvi alla scoperta di un territorio ricco di storia, arte e natura attraversando colline punteggiate da paesini con campanili antichi e sentieri per passeggiate.
Vai all'itinerario >

Il Museo Leonardiano

Il Museo Leonardiano si trova all'interno della cinta muraria del Castello dei Conti Guidi davanti all'Ufficio Turistico Intercomunale.

Fondato il 15 aprile 1953, nel V centenario della nascita di Leonardo da Vinci, il Museo Leonardiano presenta una esposizione tra le più complete ed originali di modelli di macchine ispirati ai disegni leonardiani.

Nel 1986, a seguito del contributo della mostra milanese "Laboratorio su Leonardo"organizzata dall' IBM nel 1983, il Museo Leonardiano è stato completamente ristrutturato.

Entrando al suo interno, al piano terra un grande pannello visualizza le tappe salienti della vita e delle opere di Leonardo in relazione agli avvenimenti storici, sociali e culturali del suo tempo.

Al primo piano presenta, una serie di oltre 60 modelli di macchine, ognuna delle quali presentata con precisi riferimenti e annotazioni manoscritte dall'artista, e suddivise in diverse categorie: da quelle militari, agli strumenti scientifici, fino alle macchine per spostarsi sulla terra, nell'acqua e nell'aria.

All'interno della Sala del Podestà si può ammirare la grande "Ala Battente" e il maestoso modello funzionante in scala 1:2 della gru realizzata per il compimento della cuspide della Cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze.

Attraverso una scala interna, si raggiunge il secondo piano dove si trova una sala didattica attrezzata con 25 posti a sedere dove è possibile, su richiesta, vedere documentari sulla vita, i luoghi e le opere di Leonardo artista, scienziato e ingegnere. Sempre in questa sala è possibile vedere i 9 modelli di solidi disegnati da Leonardo per il "De Divina Proporzione" di Luca Pacioli.

La biglietteria dispone di un punto vendita dove è possibile acquistare il catalogo del museo. Il percorso museale prosegue poi nella vicina Palazzina Uzzielli. E' questo uno dei musei dedicati al Leonardo da Vinci più famoso al mondo.

a-itinerari_turistici
Itinerario - Le Terre del Rinascimento
Il Museo Leonardiano si trova sull'itinerario turistico "Le Terre del Rinascimento" che si snoda a nord del Fiume Arno dai monti del Montalbano al Padule di Fucecchio per portarvi alla scoperta di un territorio ricco di storia, arte e natura attraversando colline punteggiate da paesini con campanili antichi e sentieri per passeggiate.
Vai all'itinerario >

La Biblioteca Leonardiana

La Biblioteca Leonardiana, anche se inaugurata ufficialmente nel 1928, si collega ad un precedente progetto risalente al 1800 del sindaco di Vinci Roberto Martelli, di riunire nella città natale di Leonardo tutte le pubblicazioni relative alle sue opere.

La Biblioteca Leonardiana è in Toscana il punto di riferimento di appassionati, studiosi e ricercatori italiani e stranieri, raccoglie tutte le edizioni e le riproduzioni in fac simile – disegni e manoscritti – relativi alle opere di Leonardo, a partire dalla prima edizione del "Trattato della Pittura" del 1651.

Complessivamente la Biblioteca Leonardiana raccoglie oltre 7000 monografie disponibili in varie lingue e su svariati supporti (Cd, diapositive e videocassetta) tanto da essere considerata il centro di documentazione più specializzato sulle opere di Leonardo.

Gli amanti di questo indiscusso genio potranno scegliere Vinci per la loro vacanza in Toscana e potranno così vistare la Biblioteca Leonardiana.