Musei

Museo di Arte Sacra

museoartesacra
Museo di Arte Sacra
Inaugurato nel 1996, il Museo d'Arte Sacra a Montespertoli presenta una raccolta delle opere provenienti dalla Pieve di San Piero in Mercato, e dalle chiese diffuse nel territorio di Montespertoli.

Il museo è situato nella canonica della Pieve di San Piero in Mercato, che fu il primo nucleo abitativo di Montespertoli.

Nelle quattro sale del museo, ultimamente arricchite di preziosi dipinti, argenterie e parati che ben testimoniano l'importanza storica e la conseguente vitalità artistica del territorio di Montespertoli, gli oggetti sono esposti seguendo come criterio il raggruppamento per chiese ed ordinamento in base ai pivieri.

museoartesacra_1
Museo di Arte Sacra
La prima sala, denominata “Salone”, è dedicata alle opere del piviere di San Piero in Mercato. Si può ammirare una tavola di Neri di Bicci rappresentante una “Madonna col Bambino tra i Santi Antonio, Abate e Giuliano”, risalente alla metà del XV secolo, un'opera in terracotta di scuola Robbiana raffigurante “San Gerolamo nel deserto”, un trittico di Cenni di Francesco raffigurante la “Madonna col Bambino tra Santa Lucia e San Giusto”, e un raro “Gemellion” (una coppia di piatti usati per la lavanda delle mani) di arte limosina del XIII secolo, testimonianza preziosa della diffusione delle influenze francesi in passaggio nella Valdelsa.

La seconda sala espone dipinti, argenterie ed arredi lignei provenienti dalle chiese di Santa Maria a Torre e di San Bartolomeo a Tresanti.

Fra queste sono da segnalare alcune tele del Seicento e del Settecento fiorentino.

Nella terza sala si trovano le opere provenienti dalle chiese dei pivieri di Coeli Aula e San Pancrazio tra cui spicca per bellezza e raffinatezza stilistica la piccola tavola, proveniente dalla Chiesa della Madonna della Pace a Botinaccio, raffigurante la "Madonna col Bambino" attribuita alla tarda attività di Filippo Lippi. Al centro della sala si può ammirare un raro fonte battesimale in marmo scolpito, risalente alla metà del XII secolo e proveniente dalla Chiesa di Santo Stefano a Lucignano.

Tra le argenterie, si ricorda in particolare un gruppo di oggetti provenienti dalla Chiesa di San Biagio a Poppiano legata alla nobile famiglia toscana dei Guicciardini.

La quarta ed ultima sala è dedicata ai parati e al materiale cartaceo come monete, sigilli e bolle che costituiscono un ulteriore e prezioso elemento per lo studio del territorio di Montespertoli e dell'arte della Toscana.

a-itinerari_turistici
Itinerario - La Valdelsa Fiorentina
Il Museo di Arte Sacra si trova sull'itinerario turistico "La Valdelsa Fiorentina". Questo itinerario vi porterà alla scoperta della cultura rinascimentale visitando musei ricchi di testimonianze, affreschi, dipinti e tante altre opere meno conosciute ma di grande valore .
Vai all'itinerario >
Itinerario - L'arte e architettura del Rinascimento
Il Museo di Arte Sacra si trova sull'itinerario turistico "L'arte e architettura del Rinascimento" un percorso che vi mostrerà la Toscana nel periodo rinascimentale e del dominio di Firenze con la famiglia dei Medici. Potrete ammirare l'arte e l'architettura di questo periodo visitando le ville Medicee e i palazzi del rinascimento.
Vai all'itinerario >

Museo della vite e del vino

centroculturavino
Centro per la cultura del vino
Per scoprire il mondo dei sapori e dei profumi del vino, a pochi passi da Montespertoli, presso il Centro per la Cultura del Vino "I lecci", si trova il Museo del Vino.

Il Museo del Vino presenta un percorso che raccoglie le testimonianze della cultura del vino di Montespertoli, mostrando oltre alle fasi della produzione, la storia e le tradizioni legate alla coltivazione della vite a alla lavorazione della terra.

Il Museo del Vino è articolato nelle seguenti sezioni:

Il territorio e il periodo storico: sezione dedicata al territorio nel quale la struttura si inserisce e di cui fa parte.

La mezzadria: ricca di illustrazioni della principale forma di conduzione del sistema agrario della Toscana.

Terreno e vite: vi sono evidenziati i diversi tipi di terreno su cui insistono le vigne, le problematiche della coltivazione e lo sviluppo nel tempo delle tecniche colturali.

Raccolta dell'uva e vinificazione: nella sezione sono illustrate tutte le fasi della raccolta dell'uva e della successiva vinificazione.

Commercializzazione: vengono esposti i contenitori tradizionalmente utilizzati per il vino e lo sviluppo del commercio legato a tale attività.

Audiovisivi:è la parte in cui vengono proiettati i filmati e le registrazioni audio legate al mondo contadino.

Il "laboratorio dei sensi": una sezione estremamente suggestiva in cui i visitatori possono vivere direttamente tutte le sensazioni legate al mondo del vino.

Nella adiacente Enoteca si possono infine degustare, insieme alle diverse qualità di vino, i prodotti tipici locali.

a-itinerari_turistici
Itinerario - La Valdelsa Fiorentina
Il Museo della Vite e del Vino si trova sull'itinerario turistico "La Valdelsa Fiorentina". Questo itinerario vi porterà alla scoperta della cultura rinascimentale visitando musei ricchi di testimonianze, affreschi, dipinti e tante altre opere meno conosciute ma di grande valore .
Vai all'itinerario >
Itinerario - Dall'era precambriana alla rivoluzione industriale
Il Museo della Vite e del Vino si trova sull'itinerario turistico "Dall'era precambriana alla rivoluzione industriale" un percorso che vi mostrerà un territorio sorprendente, accompagnandovi in un viaggio nel passato dall'era Precambriana allo sviluppo industriale del XX secolo, visitando musei ed aree naturalistiche alla scoperta dei segni lasciati dalle varie epoche che hanno preceduto quella attuale.
Vai all'itinerario >